DIARIO DEL VIAGGIO IN ISLANDA CONCLUSO. DIARIO DEL VIAGGIO IN NORVEGIA, ISOLE LOFOTEN IN CORSO. BUONA LETTURA!

giovedì 3 aprile 2008

Alcune foto col Nikkor 200 f/4 AI

In questo periodo ho provato il vecchio Nikkor 200 f/4 AI, obiettivo con messa a fuoco esclusivamente manuale di cui potete trovare una breve recensione a questo indirizzo: Nikkor 200mm f/4 AI Review. Dai test effettuati di persona ho potuto constatare che è una lente molto nitida, con dei buoni passaggi tonali e una resa ottima su digitale.

Per poter usufruire dell'esposimetro con i vecchi obiettivi AI sui moderni corpi reflex digitali, è necessario avere una macchina compatibile, ovvero che abbia un'apposita funzione per il riconoscimento degli obiettivi senza cpu. Se non si possiede tale macchina, sarà comunque possibile utilizzare l'obiettivo ma l'esposizione va determinata a caso o basandosi su alcuni criteri empirici.
In Nikon hanno questa funzione di riconoscimento tutti i modelli di fascia semi-pro e pro (dalla D200 in su). In particolare, sulla D200 la funzione si trova nel menu di ripresa->obiettivo senza CPU: si dovranno impostare la lunghezza focale e l'apertura massima del diaframma - in questo caso 200 mm e f/4.
Una volta montato l'obiettivo, la messa a fuoco avviene manualmente con un'ampia ghiera. Per il controllo del diaframma si dovrà utilizzare la ghiera dei diaframmi sull'obiettivo e non quella sul corpo macchina, come avviene invece per gli obiettivi più moderni. Costruttivamente gli AI sono obiettivi molto robusti, di metallo. Per la maggior parte quelli moderni sembrano invece più leggeri e fragili; tuttavia l'innovazione ha spinto verso schemi ottici e trattamenti superficiali delle lenti prima impensabili.

La lunghezza focale da teleobiettivo mi ha permesso di scattare fotografie più minimaliste, poiché i tele riescono ad isolare porzioni di scena ridotte. I grandangolari, che uso di solito, hanno invece un angolo di campo talmente più grande che la gestione degli elementi scenici diventa talvolta molto difficile. Una bella fotografia realizzata col grandangolo dà una grande soddisfazione, ma col tele si riescono ad ottenere foto veramente diverse, che possono arricchire il portfolio. La semplicità è la chiave di lettura delle immagini che mostrerò.

cliccare per ingrandire

La lunghezza focale consente di schiacciare i piani e rendere il tutto più simile ad un quadro, come in questa spiaggia in riva del mare. L'effetto creativo è garantito.


Nikon D200, Nikkor 200 f/4 AI, iso 100, 200 mm, 15", f/11

Isolare gli elementi in un contesto particolare porta ad immagini semplici ed efficaci.

Nikon D200, Nikkor 200 f/4 AI, iso 100, 200 mm, 5", f/11


5 commenti:

Angelo ha detto...

Molto, molto belle! Hai usato un filto neutro per riuscire a scattare con tempi cosi' lunghi, oppure sono fatte al crepuscolo?

Andrea Moro ha detto...

Grazie Angelo! Sono state fatte poco dopo il crepuscolo. I filtri neutri non fanno ancora parte del mio corredo...

Alberto Segramora ha detto...

Belle! Molto semplici ed efficaci!
La 2a mi ricorda qualcosa :) :)

Giorgio ha detto...

belle! mi sono messo a cercare su ebay e ne ho trovato uno a poco prezzo.. potrebbe essere interessante, soprattutto confrontato con il mio 80-200 2,8 a pompa.
chissà come si comporta con la D80, avrei anche il problema dell'esposizione, vero?

Andrea Moro ha detto...

Ciao Giorgio, grazie per il tuo intervento. Secondo me non ti converrebbe prenderne uno per la D80, se hai già un 80-200 a pompa. Oltre alla messa a fuoco manuale non avresti nemmeno l'opportunità di usare l'esposimetro...